Crollo nel pesarese: ha perso la vita un uomo di origine egiziana

CROLLO PALAZZINA: UNA VITTIMA – La vittima dell’esplosione avvenuta durante la mattinata vicino Pesaro, nello specifico tra i confini del comune di Serraungarina, sarebbe Mohamed Delal, un trentottenne di origini egiziane, e non marocchine, come riportato dalla stampa nelle ore immediatamente successive la tragedia.

Mohamed Delal abitava nella palazzina esplosa, probabilmente per una fuga di gas, assieme alla propria famiglia: la moglie ventinovenne, lei sì di provenienza marocchina, e le due figlie. Donna e bambine si sono salvate e non sono in pericolo di vita. Problematiche ma non gravi sarebbero le condizioni di salute di una delle due figlie, estratta da sotto le macerie ad opera dei vigili del fuoco.

La mamma, insieme all’altra bambina, è stata invece in grado di liberarsi addirittura prima dell’arrivo dei soccorsi. Entrambe hanno riportate delle ustioni e sono ora ricoverate al Centro Grandi Ustionati di Cesena.

I vicini di casa della famiglia, coloro che hanno dato l’allarme avvertendo l’esplosione, non hanno riportato danni particolari.

L’uomo che ha perso la vita a causa del crollo deve essere ancora estratto da sotto i cumuli. Si starebbe aspettando di mettere al sicuro una parte della palazzina ancora non completamente distrutta.

 

Redazione