Cronaca

giovedì, marzo 1st, 2012

Naufragio Costa Concordia: tutti contro Francesco Schettino

costa concordia naufragio10 402x270 Naufragio Costa Concordia: tutti contro Francesco Schettino

 

NAUFRAGIO COSTA CONCORDIA - Dopodomani comincia l’udienza per l’incidente probatorio sulla tragedia del Giglio dello scorso 13 gennaio, ma la descrizione di quelle ore fatali comincia a farsi più chiara grazie agli interrogatori degli ufficiali di plancia dinanzi ai magistrati nei giorni successivi al naufragio. Nove le persone indagate, di cui sei presenti nella cabina della Costa Concordia. Tra questi l’ufficiale di coperta Andrea Bongiovanni che, al momento della collisione, non era in plancia ma, resosi subito contro della gravità della situzione, è corso in regia per capire cosa stesse davvero accadendo. Tre generatori erano fuori uso, Schettino cercò di capire se gli altri tre potevano essere utillizabili e telefonò a Roberto Ferrarini, coordinatore della flotta in caso di crisi. Poi, racconta ancora Bongiovanni, “mi ha guardato dicendomi ‘La mia carriera è finita’“. Ma l’ufficiale Bongiovanni cerca di rincuorarlo “perchè avevo visto che il comandante Schettino aveva perso la cognizione dell’emergenza, nel senso che ha lasciato stare per qualche attimo la situazione pensando più a quello che mi aveva appena detto”.

Per ironia della sorte Andrea Bongiovanni aveva poco prima concluso un’esercitazione antincendio con i dipendenti del centro benessere, una quindicina in tutto. Accorso in plancia e resosi conto di quanto sospettava aveva il dito pronto sul pulsante dell’allarme generale, ma capitan Schettino diede ordine di attendere, poi l’ordine di schiacciarlo soltanto dopo mezz’ora.

Anche il secondo ufficiale di coperta, Salvatore Ursino, sembra remare a sfavore del comandante, sottolineando come questi non fosse presente sul ponte al momento dell’ammaino delle lance di salvataggio e di averlo poi rivisto sullo scoglio. “Sono stato uno degli ultimi - si difende Ursino – a lasciare la nave saltando sul tetto di una lancia… Il comandante Schettino l’ho visto sullo scoglio vicino alla nave una volta che anche noi della lancia siamo sbarcati per metterci a riparo dalla nave che poi si è fermata: era arrivato lì con una lancia”.

Inoltre il calo delle scialuppe, secondo il vice comandante Ciro Ambrosio, avvenne senza l’ordine di Schettino, dato che sulla Costa Concordia si cominciava ad assistere a scene di panico, con passeggeri che si calpestavano tra loro: “Ho iniziato a far scendere le scialuppe anche senza un ordine specifico del comandante – ha dichiarato Abrosio ai pm di Grosseto . Ho fatto questo non per ammutinarmi, ma perchè la gente voleva addirittura gettarsi in mare e la situazione poteva degenerare”. In un altro passaggio il vice comandante ricorda che al momento dell’impatto contro lo scoglio Schettino esclamò disperato: “Agge fatte nu uaje” che tradotto dal dialetto napoletano significa: “Ho fatto un guaio”.

Commenti
Notizie Correlate
Francesco Schettino (getty images)

venerdì, 8 agosto 2014 - ore: 12:49

Schettino contro il rettore della Sapienza: “Da che pulpito, anche lui indagato”

Dopo le polemiche scaturite dalla sua “lectio” tenuta alla Sapienza, il 5 luglio […]

Concordia nel porto di Genova (Getty images)

mercoledì, 6 agosto 2014 - ore: 18:30

Costa Concordia. Ritrovato teschio sul ponte 3

Un ritrovamento inatteso è stato fatto oggi pomeriggio durante le ricerche del cadavere […]

Schettino (getty images)

mercoledì, 6 agosto 2014 - ore: 17:20

Schettino all’università. Il commento della ministra all’Istruzione Giannini

Dopo la notizia diffusa oggi in merito al seminario che il comandante della […]

Il comandante Francesco Schettino (ALBERTO PIZZOLI/AFP/GettyImages)

mercoledì, 6 agosto 2014 - ore: 11:18

Concordia. Schettino tiene seminario universitario sulla gestione del panico

Francesco Schettino è conosciuto per essere uno dei protagonisti del caso del naufragio […]

Concordia nel porto di Genova (Getty images)

martedì, 5 agosto 2014 - ore: 11:01

Costa Concordia. Al via le ricerche di Russel Rebello

Dei 32 morti causati dal naufragio della nave da crociera Costa Concordia in […]

Costa Concordia a Genova (getty images)

lunedì, 28 luglio 2014 - ore: 09:44

Costa Concordia. Si cerca Rebello prima dello smaltimento

Dopo le complicate operazioni di rigalleggiamento, trasporto e, infine, ormeggio presso il porto […]

Festa dell’Unità, la “Velina Rossa” contro l’omaggio a De Gasperi

“Soltanto una provocazione bella e buona”, così Pasquale Laurito, cronista parlamentare e fondatore […]

mercoledì, 20 agosto 2014 - ore: 15:23 - Leggi Tutti >>

Europei nuoto Berlino 2014, Tuffi: Oro a Tania Cagnotto, quarta la Marconi

  Nella finale femminile del trampolino da 1 metro di tuffi agli Europei […]

mercoledì, 20 agosto 2014 - ore: 15:09 - Leggi Tutti >>

Riforma giustizia, Ucpi: “Nel 90% dei casi prescrizione non dipende da difese”

Sul dibattito in corso, riguardante le ipotesi di riforma della giustizia, è intervenuto […]

mercoledì, 20 agosto 2014 - ore: 15:09 - Leggi Tutti >>

Est Ucraina: 34 civili uccisi nelle ultime 24 ore

Ancora violenze nell’Est dell’Ucraina, dove da mesi sono in corso scontri tra le […]

mercoledì, 20 agosto 2014 - ore: 14:58 - Leggi Tutti >>

Crisi irachena: Mogherini e Pinotti riferiscono in Commissione

Si è svolta in mattinata la riunione congiunta delle Commissioni parlamentari Esteri e […]

mercoledì, 20 agosto 2014 - ore: 14:40 - Leggi Tutti >>

advertising