Maroni: il Pdl sostiene Monti e cala nei sondaggi, Lega alla riscossa

Roberto Maroni (Getty Images)

MARONI SU PDL E LEGA – L’ex Ministro dell’Interno del governo Berlusconi, il leghista Roberto Maroni, ha puntato il dito contro il Pdl, partito ex alleato, affermando come il sostegno al governo tecnico di Mario Monti lo stia danneggiando, con perdite di consensi tra gli elettori. “Ho visto l’ultimo sondaggio che dava il Pdl addirittura al 21%, in grande calo. E la Lega in grande crescita, oltre l’11%.”, ha detto ieri Maroni durante un comizio della Lega a Sant’Angelo Lodigiano. “In Padania quasi ovunque siamo davanti al Pdl ormai”.

Per l’esponente leghista, secondo molti il successore di Umberto Bossi alla guida del partito, il Pdl di Berlusconi ha mancato di “coerenza” nei confronti dei propri elettori, per via del sostegno dato all’attuale premier Mario Monti. Sostegno, che secondo Maroni, sarebbe motivato da parte di Berlusconi non da ragioni strettamente politiche, ma dall’interesse personale e delle sue aziende. “E’ incredibile per noi vedere la posizione in cui si è messo Berlusconi – ha detto l’ex ministro – la decisione, nefasta, che ha preso di sostenere questo governo. Perché rinnega gran parte degli impegni che lui e il Pdl hanno preso assieme a noi nella campagna elettorale del 2008″.

Se non hai coerenza sui tuoi programmi, sulle tue idee, sui valori che stanno alla base della politica, in primo luogo l’etica e l’onestà dei comportamenti – ha rimarcato Maroni – tu fai politica per gli interessi, tuoi personali, dei tuoi gruppi aziendali; qualche cosa che non c’entra niente con la politica come la intendiamo noi, con la P maiuscola”.

La rottura dell’alleanza con il Pdl, sembra pertanto definitiva e secondo l’esponente leghista è avvenuta per volontà di Berlusconi: “Berlusconi ha preso quella decisione di staccarsi da noi, di rinnegare gli impegni presi con gli elettori e di sostenere il governo Monti”.

Maroni, poi, ha mostrato sicurezza riguardo alla riforma della legge elettorale al vaglio del Parlamento: “supereremo qualsiasi soglia di sbarramento”, ha dichiarato l’ex ministro dell’Interno.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa