Kim Dotcom paragona Megaupload a YouTube, il tubo sarà rimesso in discussione? (video YouTube)

    Intervista Kim Dotcom (Getty Images)

    KIM DOTCOM YOUTUBE – Dotcom paragona Megaupload e Megavideo a Youtube. Il tubo sarà di nuovo messo in ballo?
    Parole di sdegno dette con l’amaro in bocca e con la voglia di risanare il proprio onore. Kim Schmitz, accusato di aver fatto perdere all’industria dell’intrattenimento un ammontare pari a 500 milioni di dollari e di aver inoltre provocato con ‘operazioni criminali’ 175 milioni di dollari di danno, rischia 50 anni di carcere. Ma il fondatore di Megaupload non ci sta e mette a confronto il suo servizio con quello offerto da YouTube.

    YouTube ha vinto la sua battaglia legale mentre io me ne sto seduto in galera“. Questa è l’affermazione che Kim Dotcom a una decina di giorni dal suo rilascio dietro cauzione, ha detto in un’intervista al programma televisivo  Campbell Live (3news). “Non sono il re della – ha spiegato -. Ho solo offerto banda e spazi digitali ai miei utenti, tutto qua”.

    Già qualche tempo fa Youtube ha dovuto sostenere una causa legale, il caso Viacom, per far fronte all’accusa di violazione di copyright, conclusasi però con la piena assoluzione della piattaforma targata Google. Ora con queste recenti dichiarazioni di colui che da tempo viene additato come il re della pirateria, il tanto famoso tubo, YouTube, potrebbe rischiare grosso. La rete sicuramente non potrà sopportare un altro colpo del genere ma l’unica cosa possibile da fare è restare seduti davanti al pc e attendere gli eventi passivamente.

    Redazione online

    Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan