Indonesia: bambino di otto anni affetto da tabagismo

INDONESIA: BAMBINO TABAGISTA – Si dice fumare come un turco, ma forse sarebbe più opportuno dire fumare come un indonesiano, visto che in Indonesia,stando ai dati dell’Organizzazione mondiale della sanità, ci sono 400 mila morti all’anno per fumo attivo e altre 25 mila per quello passivo, su una popolazione di 240 milioni di abitanti e 65 milioni di fumatori.

Ma il dato più sconvolgente riguarda i bambini, con diversi casi di giovanissimi dipendenti da fumo. Due anni fa fece scalpore la notizia di un bambino di appena due anni e mezzo e già dipendente da fumo. Sul web sono circolate moltissime foto del piccolo, con ancora indosso il pannolino e la sigaretta pendente dalle labbra come un adulto consumato fumatore.

La notizia di questi giorni riguarda invece un bambino di otto anni, Ilham, che vive a Sukabumi sull’isola di Giava, e fuma fino a due pacchetti di sigarette al giorno. Il piccolo è un vero e proprio tabagista, talmente dipendente dalla nicotina che diventa violento nel caso in cui gli venga proibito di fumare. Ilham “ha iniziato a fumare a quattro anni”, ha raccontato il padre, “passa tutte le giornate a fumare e a giocare” e non vuole più andare a scuola. Se i familiari gli nascondono le sigarette, esplode in scatti di ira.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan