Milano, finti medici acquistano auto con assegni falsi: sei arresti nel capoluogo lombardo

Polizia

MILANO FINTI MEDICI  –  Fermata una maxi truffa a Milano. La polizia stradale ha fermato sei persone che si  fingevano medici o parenti di questi ultimi e acquistavano automobili pagando con assegni circolari falsi.

La banda criminale, composta da 15 persone, è stato bloccata dalla squadra di polizia giudiziaria della Polizia Stradale di Milano che ha eseguito. L’operazione è stata ribattezzata ‘I due Farinellà ed ha portato alla luce una vera e propria truffa ben architettata.

Per i finti dottori il tutto era molto semplice:  i criminali  rispondevano ad annunci di auto in vendita su siti internet specializzati. Fissavano l’appuntamento con la concessionaria presentandosi in camice da medico. Chiuso l’acquisto,  i malviventi  pagavano con assegni circolari falsi, nascondevano l’auto, che nell’arco di qualche giorno veniva portata all’estero.

Le indagini hanno preso il volo dopo  intercettazioni telefoniche e localizzazioni satellitari.-

Le autovetture sono state recuperate e  in carcere sono finiti Jurko Loris Hudorovich, 44 anni; Renato Serafino Macchi, 65 anni; Gabriele Tarenzi, 50 anni, Fabio Maffei, 47 anni; Fabio Allievi, 39 anni; Anna Paola Berbesino, 56 anni.

Nell’aula magna del compartimento della Polizia Stradale di Milano in via Jacopino da Tradate, alle 11, ci sarà una conferenza stampa dove verranno forniti maggiori dettagli.

Michele D’Agostino