Scandalo in Vaticano, spuntano tre nuovi indagati: un vescovo, un cardinale e la governante tedesca

Papa Benedetto XVI (Getty Images)

 

 

SCANDALO IN VATICANO – Dopo l’arresto di Paolo Gabriele, il maggiordomo del papa accusato di aver diffuso notizie e documenti segreti al di fuori delle stanze vaticane, e la concessione degli arresti domiciliari di qualche giorno fa, potrebbero esserci grosse novità sul caso VatiLeaks. Altre tre persone, secondo un’inchiesta di ‘Repubblica’, potrebbero essere sottoposte a indagini. Si tratta della governante tedesca Ingrid Stampa, l’ex segretario personale di Joseph Ratzinger, il vescovo Josef Clemens, e l’ex vice Camerlengo, il cardinale Paolo Sardi.

“Ci saranno sorprese”, aveva annunciato qualche tempo il cardinale Julian Herranz Casado, capo della Commissione incaricata dal Pontefice di scoprire chi abbia trafugato i documenti dalla sua scrivania, pubblicati poi sui giornali. E forse sono in procinto di arrivare. Per la prima volta, sabato, nel suo briefing con la stampa il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, non ha negato che ci possano essere altre persone sottoposte a indagine…

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan