Diritti gay: il Comune di Milano istituisce il registro delle unioni civili

 

MILANO – Dopo una seduta di Consiglio comunale durata oltre 11 ore il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha annunciato di aver approvato la delibera che istituisce il registro delle unioni civili del Comune di Milano, con 27 voti favorevoli, 7 contrari e 4 astenuti. Si sono astenuti i quattro consiglieri dell’ala cattolica del Pd, che però hanno evitato di provocare una spaccatura nella maggioranza con un voto contrario. Sul fronte dell’opposizione hanno contribuito al via libera al provvedimento i voti favorevoli del grillino Mattia Calise, di Manfredi Palmeri (Fli) e di due consiglieri comunali della compagine ‘liberal’ del Pdl, Luigi Pagliuca e Pietro Tatarella. Mentre hanno dato voto contrario la maggioranza del Pdl e della Lega Nord. Al lungo dibattito in Aula hanno assistito diversi milanesi e rappresentanti dell’Arcigay e di associazioni per i diritti delle coppie omosessuali, che hanno fatto il tifo per il passaggio del provvedimento.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan