Falsi ciechi, scoperta un’intera famiglia a Torino: sequestrati beni per 600mila euro

 

TORINO – Una famiglia di Torino, composta da fratello, sorella, madre e zio, dal 1982 si è finta cieca per intascare i soldi dell’Inps, 800 euro al mese. Ma la loro furbizia è stata smantellata dai filmati raccolti dalle Fiamme Gialle e le prove sono state acquisite dalla Procura di Torino, che nel frattempo ha disposto il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca per risarcire l’erario, dei beni mobili ed immobili degli indagati, per un valore complessivo di 600.000 euro.

Le indagini sono partite ai danni di una donna residente a Moncalieri (TO), centralinista di un ente pubblico, dove si fingeva cieca, che da oltre 30 anni percepiva un’indennità di accompagnamento. Una volta lontana dall’ufficio, riponeva nella borsa il bastone e si muoveva con sicurezza per la città. Ma i finanzieri si sono poi incuriositi quando hanno scoperto che anche il fratello, la madre e lo zio, tutti residenti in provincia di Latina, risultavano portatori dello stesso handicap. I quattro sono stati filmati in un ristorante quando, nel corso di un ricevimento, oltre a ballare, si muovevano con disinvoltura tra i tavoli…

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan