Milano: pedofilo molesta una bambina in piscina, calci e pugni dai bagnanti

 

MILANO – Un signore di 50 anni ha avvicinato una bambina che giocava in piscina con altri coetanei e, dopo averle detto qualche parola, l’ha presa in braccio, l’ha baciata ed ha cominciato a palpeggiarla. Ma la madre della bambina ha notato subito qualcosa di strano, ha cominciato ad urlare e il pedofilo ha scagliato in acqua la piccola creatura dandosi alla fuga. In men che non si dica altri bagnanti lo hanno circondato e preso a calci e pugni, finchè non sono intervenuti i vigili che lo hanno salvato dal linciaggio e lo hanno arrestato con l’accusa di violenza sessuale su minore. Il pedofilo, serbo, residente a Rozzano, aveva qualche piccolo precedente per furto: per lui si prevede un lungo ‘soggiorno’ a San Vittore.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan