Crisi Eurozona: Samaras oggi a Berlino. Angela Merkel: “Dare tempo non è la soluzione. La Grecia rispetti gli impegni”

Angela Merkel e Francois Hollande (Getty Images)

 

 

CRISI EUROZONA – Durante l’incontro a Berlino tra Angela Merkel e Francois Hollande si è sottolineata l’importanza che la Grecia resti nell’Eurozona, onde evitare un pericolosissimo effetto a catena, ma la cancelliera non ha voluto allentare la pressione su Atene ed ha rimarcato il concetto “che tutti rispettino gli impegni”. Concetto che quest’oggi ripeterà anche nell’incontro con il presidente Antonis Samaras in visita in Germania, sottolineando che le riforme devono essere portate in porto nel più breve tempo possibile. “Io incoraggerò la Grecia ad andare avanti sulla strada delle riforme” ha commentato la Merkel, ma “dare tempo non è la soluzione”.

Ma il premier greco ha incitato a non speculare sull’eventuale uscita dall’Europa della Grecia: “Bisogna dissipare tutte le incertezze sul futuro della Grecia nell’eurozona – ha detto Samaras -. Come possiamo privatizzare se ogni giorno i dirigenti europei speculano su un’uscita potenziale della Grecia dalla moneta comune? Questo deve finire”.

Il clima generale in Germania sembra comunque cambiato nei confronti della Grecia. Non solo diversi politici hanno espresso nei giorni scorsi una nuova disponibilità ad andare incontro ad Atene – ma resta esclusa l’opzione di nuovi aiuti -, anche i media sembrano più morbidi. Aumentano gli opinionisti a favore di un atteggiamento più comprensivo in tv e anche la stampa ospita più servizi dedicati agli sforzi fatti finora dai greci. Dovranno convincersi però anche i cittadini tedeschi: secondo un sondaggio televisivo un’ampia maggioranza è contraria ad aiutare ancora Atene.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan