Disastro porto di Genova: non si trova ancora l’ultimo disperso. Domani i funerali delle vittime

Soccorritori al lavoro dopo il disastro al porto di Genova (Foto: GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)

Continuano le ricerche nelle acque del porto di Genova del corpo di Gianni Jacoviello, il sergente della Guardia Costiera di 33 anni, ultimo disperso dell’incidente accaduto una settimana fa, quando la nave portacontainer Jolly Nero ha urtato il Molo Giano, abbattendo la torre di controllo dei piloti. Nonostante i sommozzatori dei vigili del fuoco e i palombari siano impegnati nelle ricerche da diversi giorni, il cadavere del giovane sergente non si trova ancora. Erano stati rimandati anche i funerali delle altre sette vittime, per consentire esequie comuni, ma non si può più rinviare oltre e il rito funebre è stato confermato per domani pomeriggio. I familiari di Jacoviello hanno consentito che la cerimonia si svolga per le altre vittime del disastro.

I funerali saranno celebrati domani tra le 17 e le 18 – l’orario non è ancora stato fissato – nella cattedrale di San Lorenzo a Genova; saranno officiati dall’arcivescovo di Genova, il cardinale Angelo Bagnasco.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan