Crisi siriana, Ban Ki Moon: “L’unica soluzione è politica”

Ban Ki-Moon (Getty Images)

Intervenendo in conferenza stampa al Palazzo di Vetro di New York, il segretario Onu Ban Ki Moon ha sostenuto: “Ho fatto alcune proposte al G20, ma anche al Consiglio di sicurezza per garantire indagini più sicure e dettagliate. La questione deve risolversi il prima possibile, bloccando l’uso delle armi chimiche, favorendone la distruzione, mi auguro avvenga molto presto”.

“Stiamo prendendo misure di sicurezza per poter lavorare al meglio, in questo momento è al massimo ma è molto difficile dare assistenza sanitaria in una situazione come questa. Stiamo facendo il possibile” – ha aggiunto ancora il segretario Onu – “Ci saranno metodi giusti per il trasferimento di armi chimiche. Agiremo in maniera corretta per mettere al riparo queste armi, ma la Siria deve essere d’accordo con questa possibilità”.

Ha detto ancora Ban Ki Moon: “Vogliamo continuare con l’idea che ci sarà una soluzione politica a Ginevra, è l’unica opzione che si può configurare in questo momento. Non c’è una risposta chiara, ma lavoreremo con gli Usa e con la Russia per contribuire al processo di pace che per primi questi Stati hanno avviato”.

“Riuscire ad evitare l’uso delle armi chimiche è una questione molto complessa. Dobbiamo capire cosa è effettivamente successo”, ha concluso il segretario generale delle Nazioni Unite.

Redazione online