Recessione: al ribasso le stime Istat sul Pil. Sprofonda la spesa delle famiglie

Operaie al lavoro in una fabbrica (GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

Cattive notizie dall’Istat sulla recessione in atto in Italia. Se un mese fa l’Istituto di statistica aveva stimato il calo del Pil nel secondo trimestre 2013 a -0,2% e su base annua a -2%, ora rivede le stime al ribasso è dà il calo del Pil italiano a -0,3% nel secondo trimestre 2013, rispetto al primo trimestre, e a -2,1% rispetto al secondo trimestre 2012. Mentre la diminuzione complessiva del Pil nel 2013 è confermata a -1,8%.

L’Istat ha poi registrato un ulteriore pesante calo della spesa delle famiglie italiane, che nel secondo trimestre di quest’anno è diminuita del 3,3% rispetto al trimestre dell’anno scorso. A precipitare sono soprattutto gli acquisti di beni durevoli, che registrano un -7,1%. Gli acquisti di beni non durevoli scendono del 3,3%, quelli dei servizi dell’1,8%.

Redazione