Barbara Berlusconi replica a Grillo: “Mio padre non è un delinquente”

Barbara Berlusconi (OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)

A Barbara Berlusconi non sono andate giù alcune affermazioni pronunciate dal leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, oggi sul suo blog, in particolare il riferimento al padre, indicato come “un delinquente condannato in via definitiva”. Per questo motivo, intercettata dall’Ansa mentre usciva dalla sede del Milan, ha replicato: “La sua è una storia imprenditoriale e politica, non criminale”.

Ha detto, in particolare, Barbara Berlusconi: “Qualcuno cerca di rappresentare la storia di mio padre come quella di un criminale. Non è così. La sua è invece una storia imprenditoriale e politica. Si possono usare tanti aggettivi per descrivere Silvio Berlusconi, ma non quello di delinquente”.

Commentando poi i lavori della Giunta per le elezioni, la figlia del Cavaliere e di Veronica Lario ha sostenuto: “Il Pd evidentemente si è accorto di aver sbagliato, l’accelerazione era sbagliata. Pensare la decadenza del senatore Berlusconi in 24 ore era follia pura. Evidentemente qualcuno se ne è accorto e qualcuno ha frenato il Partito democratico. Penso, molto probabilmente, anche se non lo so con esattezza, il Colle più alto”.

Nel frattempo fanno discutere alcune affermazioni di Vittorio Feltri al ‘Fatto Quotidiano’: “Berlusconi è in uno stato psicologico confusionale, ed è comprensibile. Un giorno sostiene una cosa e il giorno dopo un’altra: è proprio nel pallone. E non perché sia scemo, ma perché la situazione è talmente incasinata che non se ne esce. Lui si circonda di accondiscendenti a sua disposizione a prescindere dal loro valore e dalla loro sincerità. Anche se alla fine gli stanno pure sulle balle. A parte i figli c’è solo gente che gli vuole male, che pensa solo a se stessa e a spremerlo fino all’ultimo, a proprio esclusivo vantaggio”.

Redazione online