Decadenza di Berlusconi, Alfano assicura: “Il Cavaliere non si dimette”

Il ministro degli Interni Angelino Alfano (Foto: VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

“Non credo si dimetterà prima del voto del Senato sulla decadenza, non ci sono motivi perchè si dimetta prima”, così Angelino Alfano ha commentato le ipotesi circa dimissioni di Silvio Berlusconi prima che sia la stessa giunta per le elezioni ad esprimersi. Ha aggiunto il vicepremier: “Ho sentito Berlusconi pochi minuti fa e mi ha confermato che a giorni ci sarà l’annuncio ufficiale del ritorno a Forza Italia, come un rinascimento azzurro, un appello a tutti quei giovani professionisti, uomini e donne, che non ancora trovato la ragione per impegnarsi a scendere in campo”.

Il segretario del Pdl ha poi affermato: “Noi non accettiamo di avere altri governi in questa legislatura: In caso di crisi di governo si tolgano dalla testa la possibilità di trovare transfughi del Pdl disponibili a fare gli stupidi sostenitori di un governo di sinistra”.

Critico Alfano anche nei confronti dei lavori della Giunta: “Ci pare brutto e non corretto ciò che sta facendo la sinistra in giunta al Senato: stanno trattando la vicenda della decadenza del leader del centrodestra italiano come fosse la finale della Coppa del Mondo come se dovessero alzare una macabra coppa. Tutto ciò è insopportabile e inaccettabile. Speriamo in un ravvedimento dei comportamenti. Saremmo tutti curiosi di sapere quante volte la giunta ha lavorato così a rotta di collo per ottenere un risultato quale quello da loro auspicato, e secondo noi evitabile, della decadenza”.

Redazione online