No Tav, tre arresti per aggressione a una giornalista

Manifestazione No Tav (getty images)

Tre attivisti No Tav, Maurizio Mura, 36 anni di Torino, Giuliano Borio, 39 anni di Avigliana (Torino), e Gioele Giacobbe, detto Giobbe, 33 anni, di Varese, già ai domiciliari per l’aggressione a un poliziotto nel novembre 2012, sono stati oggetto oggi di provvedimenti restrittivi su richiesta dei pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo, con l’accusa di violenza privata ai danni di una giornalista torinese, collaboratrice del quotidiano La Repubblica.

L’episodio risale allo scorso agosto quando i tre avrebbero prima privato la giornalista dello smartphone e dei documenti personali per poi invitarla ad andare via e a non presentarsi più in Val Susa, dopo aver segnato il suo numero di targa.

Il portale Notav.info, nel sottolineare come quanto avvenuto sia “cosa normale, che avviene molte volte in Valle, scambi di opinioni anche decise, che stanno nei limiti della discussione, perchè comunque criticare un giornalista è un atto di confronto normale, come ci sembra di vedere in questo paese, forse lesa maestà per alcuni, ma ancora possibile a meno che questo non avvenga in Val di Susa”, ha anche postato gli articoli della collaboratrice di ‘Repubblica’ oggetto della presunta aggressione.

Secondo il sito considerato vicino all’ala dura del movimento, che ha anche annunciato un sit-in per la scarcerazione dei tre, “magistratura e informazione embedded si trovano allo stesso tavolo in questa vicenda e la Repubblica delle manette ha svolto ancora una volta il suo ruolo da cronisti della lobby del Tav”.

Redazione online