Yemen: bozza di legge per vietare il matrimonio ai minori

Protesta nello Yemen contro fenomeno di spose bambine (Getty images)

Dopo la tragica morte di una bambina di 8 anni causata da un’emorragia interna dopo la prima notte di nozze, nello Yemen è stata presentata una proposta di legge per vietare le nozze ai minori di 18 anni e contenere il fenomeno diffuso delle spose-bambine nel paese.

Stando a quanto riporta l’Ansa, la bozza è stata presentata dalla ministra yemenita per i diritti dell’uomo, Houria Machhour, che ha commentato che si tratta del momento migliore per presentare la legge in quanto la recente vicenda ha fatto scaturire un’amplia indignazione popolare.

Intanto, il Governo che inizialmente aveva smentito il caso ha avviato un’indagine per far luce sulla vicenda. E’ quanto ha confermato il portavoce del primo ministro yemenita, Rajeh Badi, che ha garantito che l’inchiesta proseguirà fintanto non saranno individuati i responsabili: “Il governo sta agendo con serietà per circostanziare l’accusa”.

Come riporta ilgiornalettismo.it, l’attivista per i diritti umani Arwa Othman ha affermato che al momento non è stata intrapresa alcuna decisione nei confronti del marito.

Sul fronte internazionale, il ministro degli esteri dell’Unione, Catherine Ashton, ha invitato un comunicato alle autorità yemenite invitandole quanto prima ad indagare sull’accaduto: “Ho chiamato il governo yemenita per ricordargli di come quel Paese abbia firmato la convenzione Onu per i diritti del fanciullo invitandoli inoltre a stabilire per legge un’età minima per i matrimoni così da impedire altri abusi”, ha commentato la Ashton.

Redazione

Leggi anche: Yemen: sposa-bambina muore dopo prima notte di nozze