Giovani e disoccupazione: in 3 anni 1 milione di disoccupati in più

disoccupazione giovanile (Getty Images)

Ancora numeri negativi per giovani e occupazione: i dati Istat tra il 2010 e il 2013 dicono che il numero degli under 35 occupati sono passati da 6,3 a 5,3 milioni
La situazione peggiore è al Sud.  E’quanto si legge sulle tabelle dell’Istat riferite al secondo trimestre dalle quali emerge la difficoltà nella quale si trova soprattutto la fascia tra i 25 e i 34 anni per la quale si è registrato un calo di 750.000 unità.

La generazione dei «giovani adulti» è dovuta in parte alla stretta sull’accesso alla pensione che ha tenuto al lavoro i più anziani (il tasso di occupazione nella fascia tra i 55 e i 64 anni è passato nel triennio considerato dal 36,6% al 42,1%), in parte alla crisi economica e al generale calo dell’occupazione nelle imprese private insieme al blocco del turn over nella pubblica amministrazione che di fatto ha ridotto al lumicino le assunzioni nel pubblico.

Redazione online