Distensione tra le due Coree: riapre la zona industriale congiunta di Kaesong

Zona industriale di Kaesong, proteste pacifiche dei lavoratori nel mese di agosto 2013 (Getty images)

Dopo oltre cinque mesi di sospensione delle attività, è stato riattivato il complesso industriale situato nella città nordcoreana Kaesong, creato dalla Corea del Sud e dalla Corea del Nord nella zona al confine tra i due Paesi.
Come riporta l’Agi, questo processo s’inserisce in una nuova tappa di distensione tra i due Paesi con un accordo stabilito sabato scorso.

Il complesso industriale accoglie oltre 123 aziende sudcoreane. Nell’area industriale decine di automobili, camion e dipendenti sudcoreani hanno attraversato la frontiera militarizzata per raggiungere l’enclave al confine tra i due paesi.
“Mi piacerebbe potessimo lavorare insieme, come prima”, ha dichiarato il proprietario di un negozio a Kaesong.
Come ricorda il quotidiano online di Milano Finanza, la zona è stata creata nel 2004 e fu chiusa nel mese di aprile di quest’anno a seguito di forti tensioni tra i due paesi provocate da un terzo test nucleare nord-coreano e una nuova serie di sanzioni internazionali nei confronti del regime.

Redazione