Russia: incendio in sottomarino nucleare

Un sottomarino russo a San Pietroburgo (OLGA MALTSEVA/AFP/Getty Images)

E’ scoppiato un incendio in un sottomarino nucleare russo ormeggiato in un cantiere navale del territorio di Primorye, nell’estremo oriente russo sulle coste del Mar del Giappone, a circa 25 km da Vladivostok. Il sottomarino è il K-150 Tomsk, che era in manutenzione dal 2010 per alcuni problemi al motore di raffreddamento del reattore nucleare. La notizia è stata data l’agenzia Itar-Tass, che ha citato un ufficiale anonimo della Flotta russa del Pacifico. la fonte ha escluso che il sottomarino possa esplodere e che ci siano pericoli di contaminazione radioattiva.

L’incendio è scoppiato durante i lavori di saldatura nella zona di zavorra del sottomarino. Secondo fonti della Flotta russa nel pacifico, non ci sarebbero rischi di esplosione perché la cisterna è esterna alla parte stagna del sommergibile, dove è localizzato anche il reattore nucleare. Le armi, 24 missili teleguidati, erano già state rimosse dal sottomarino. L’equipaggio è stato evacuato e al momento non si segnalano feriti. Sul posto sono state inviate due navi anti incendio e una per il controllo delle radiazioni.

Redazione