Colorado, rallentano le piogge: paesaggio di distruzione e oltre 11 mila sfollati

Città di Denver colpita da inondazioni, Colorado (screen shot youtube)

Il Colorado si risveglia da un’ondata maltempo senza precedenti che ha provocato devastazioni e ingenti danni alle infrastrutture dello Stato federale americano per cui lo stesso Barack Obama ha firmato un decreto di emergenza con il quale sono stati stanziati fondi al Colorado per far fronte alla ricostruzione.

Stando a quanto riporta Tmnews, le piogge sono diminuite in queste ultime ore ma lasciano alle loro spalle un paesaggio di devastazione.
L’ultimo bilancio ufficiale provvisorio conta sette vittime, centinaia di dispersi e migliaia di sfollati.
I soccorritori e i 21 elicotteri mobilitati per la ricerca dei dispersi hanno ripreso il loro lavoro con il migliorare delle condizioni meteo.
Molte persone risultano ancora disperse e isolate in zone difficile da raggiungere a causa delle alluvioni e inondazioni: secondo le ultime stime dei funzionari della protezione civili oltre 11,200 persone sono state evacuate, mentre 17,494 case risultano danneggiate e 1502 sono invece totalmente distrutte.
Il Governo federale stima ad oltre 150 milioni i costi necessari per ricostruire la rete stradale e gli oltre 70 ponti danneggiati dalle inondazioni.

Redazione