Costa Concordia, successo operazioni raddrizzamento: plauso della stampa estera

Costa Concordia (Getty images)

I quotidiani esteri hanno riservato numerosi approfondimenti sull’intervento di rotazione e il raddrizzamento della Costa Concordia all’isola del Giglio evidenziando il successo delle operazioni che si sono terminate questa notte dopo 19 ore di manovre perché rallentate dalle condizioni meteo marine.

STATI UNITI
Sui siti online dei maggiori quotidiani americani e dei media televisivi la Costa Concordia è tra gli articoli più in evidenzia: la Cbs News e la Bbc hanno pubblicato i video in diretta sulle operazioni.
The Guardian riporta alcune dichiarazioni del capo della protezione Civile Franco Gabrielli ma anche del tecnico Franco Porcellacchia che ha sviluppato il piano delle manovre per la Costa Crociere. Il quotidiano ricorda l’incidente della nave avvenuto il 13 gennaio 2012 e la morte di 32 persone tra le quali una bambina di 5 anni: tra questi evidenzia The Guardian Maria Grazia Trecarichi una passeggera siciliana e l’indiano Russel Rebello, non furono mai ritrovati. “Per questo il recupero dei loro corpi si rivela prioritario ora che la nave è stata riportata nel suo assetto verticale. Adesso- scrive The Guardian– il lato danneggiato della nave che è stato riportato in superficie dalla compagnia americana Titan Salvage e la compagnia italiana Micoperi sarà esaminato per stabilire nuovi elementi sull’impatto che ha portato al naufragio dell’imbarcazione”.

GRAN BRETAGNA
Anche la Bbc news e Sky news evidenziano il successo delle operazioni di raddrizzamento ma anche gli interrogativi sui danni riportati dalla nave che saranno ora esaminati dai tecnici.
“I corpi di due vittime del disastro non sono mai stati ritrovati. Adesso ci sono speranze che possano essere individuati nelle operazioni”, scrive la Bbc news.
Il quotidiano Theindependent sottolinea il successo delle manovre definendole “un’operazione senza precedenti”.

FRANCIA
La stampa francese come Le Monde, Le Figaro ma anche Libération ha seguito le operazioni di rotazione della nave fin da ieri, raccontando non solo il gigantesco dispiegamento delle manovre ma anche le testimonianze della folla che ha assistito alle fasi di raddrizzamento.
Le Monde titola “Il raddrizzamento della Costa Concordia si è terminato con successo”. Nell’articolo, il noto quotidiano francese riporta le dichiarazioni di Franco Gabrielli che, alle 4h del mattino, ha annunciato che “la nave ha raggiunto la verticale”.
“Da oltre un anno, oltre 500 ingegneri e specialisti hanno preparato il piano delle operazioni di recupero della nave. Dei sommozzatori hanno iniettato 18 000 tonnellate di cemento in dei sacchi posizionati sotto alla conca della nave per garantire il suo sostegno e impedirle di rompersi durante le manovre- scrive Le Monde. Un responsabile della Compagnia marittima Costa Crociere ha stimato a 600 milioni di euro i soli costi di recupero”.

Le Figaro.it entra nei dettagli delle operazioni proponendo un’amplia galleria fotografica ma anche alcune testimonianze dei superstiti: “Vedere riemergere la nave dall’acqua è molto commuovente per me. Non potevo perdermi questa emozione. Potevo morire su quella nave, ma ora sono qui per raccontare la mia storia” dichiara Luciano Castro, un sopravvissuto. Mentre il sindaco del Giglio Mario Pellegrini che era stato impiegato nelle operazioni di salvataggio nella notte del naufragio, scrive Le Figaro.it, si dichiara “sotto choc”.

Libération plaude il successo di un’operazione “titanica” inedita: “La nave naufragata da venti mesi in Toscana è stata riportata nella sua posizione verticale al termine di un’operazione di un’ampiezza inedita”, scrive Libération che si sofferma sulla descrizione degli applausi della folla che hanno accompagnato l’ultima fase delle operazioni con le quali la Concordia è stata riportata nel suo assetto verticale: “Le sirene che hanno suonato nel piccolo porto toscano alle 4h del mattino, sono state accolte da un Hurrà“.
Libération riporta il commento di uno dei tecnici, l’ammiraglio Stefano Tortora: “E’ veramente impressionante vedere in che stato è la nave. Disturba perché abbiamo davanti agli occhi una tragedia”.
“Adesso – scrive il quotidiano- si cercheranno i corpi dispersi di due vittime, mentre saranno avviate delle indagini sui danni subiti dalla nave”.

SPAGNA
Il quotidiano spagnolo El Mundo commenta che “la Costa Concordia, la gigantesca nava da crociera naufragata il 13 gennaio 2012, provocando la morte di 32 persone, è stata raddrizzata grazie ad un’operazione di ingegneria senza precedenti durata 19 ore. Ora il problema sarà il suo spostamento e dove sarà portata. Per Gabrielli- conclude El Mundo-è ora prioritario ritrovare i corpi dei due dispersi”.
Lavanguardia.it parla di un successo ingegneristico senza precedenti che diventa “una questione di orgoglio nazionale per l’Italia”.

Redazione