Inchiesta Fonsai, rimessa in libertà Giulia Ligresti

Giulia Ligresti (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

È tornata in libertà Giulia Ligresti, figlia di Salvatore Ligresti, che si trovava agli arresti domiciliari dallo scorso 28 agosto dopo che in poche settimane di detenzione aveva perso sei chili, a causa del suo rifiuto del cibo; il tribunale di Torino ha così accolto la richiesta presentata dagli avvocati Alberto Mittone e Gianluigi Tizzoni.

La Ligresti dovrà ora affrontare il tribunale di sorveglianza di Milano circa le questioni relative alle misure alternative alla detenzione come l’affidamento servizi socialmente utili. La donna ha infatti patteggiato lo scorso 3 settembre una pena di 2 anni e otto mesi di reclusione e 20mila euro di multa, ma è stata dichiarata incompatibile col regime carcerario.

Restano in cella la sorella e il padre di Giulia Ligresti, dopo gli arresti del 17 luglio.

Redazione online