Fukushima: alti livelli di radiazione rilevati nell’aria intorno alla centrale nucleare

Fukushima, ispettori presso la Centrale nucleare in Giappone (Getty images)

L’aria intorno alla centrale nucleare di Fukushima risulta contaminata. E’ quanto ha confermato l’Agenzia giapponese dell’energia atomica (Jaea) che ha reso noto i risultati di un primo studio effettuato sulla contaminazione dell’ambiente misurando i livelli di radiazioni in un raggio di tre chilometri dalla centrale.
I dati secondo l’organismo giapponese riportano alti livelli di radiazioni Tale indagine, come riporta l’Agi, non è stata resa possibile fino ad ora a causa della pericolosità di radiazione del sito .

Le misurazioni effettuate nel 2012 con un elicottero senza equipaggio hanno evidenziato radiazioni di almeno 19 microsieverts per ora (unità di misura delle radiazioni), a un metro dal suolo nelle aree a sud e ovest della centrale.

Nelle zone a nord e ad est le radiazioni tendono a diminuire tra i 9,5 e i 19 microsieverts per ora. Tuttavia, per la Jaea restano livelli elevati.

Secondo la ricerca, le radiazioni in raggio di 80 chilometri sono diminuite del 36%: tra i fattori che hanno contribuito al miglioramento si evince la diminuzione di cesio-134, che ha una vita media di due anni, e che sarebbe stato disperso dalle piogge.

Redazione