Concordia: trovati resti umani nello scafo della nave

Costa Concordia (Getty images)

Come riferisce con una notizia flash RaiNews, sono stati individuati dei resti umani intorno allo scafo della Costa Concordia, la nave naufragata nel mese di gennaio 2012 in cui perirono 32 persone. Una volta raddrizzata l’imbarcazione, questa settimana sono state avviate le ricerche dei sommozzatori per individuare i corpi ancora dispersi di due vittime: Russel Rebello, un membro dell’equipaggio e Maria Grazia Trecarichi, una passeggera siciliana.

“Ora sta ai carabinieri del Riss stabilire se sono i corpi dei due dispersi della Concordia” dichiara il capo della protezione civile Franco Gabrielli in una conferenza stampa di aggiornamento sulle operazioni di ricerca.
“Il fatto di aver ritrovato questi corpi nella parte esterna della nave, possiamo dire che vi sono ancora dei resti che dovranno essere ulteriormente ricercati. Questi saranno prima sottoposti ai Ris e poi all’esame del Dna. Oltre a dare una risposta ai famigliari, che era nelle nostre priorità e anche giusto ringraziare gli uomini che si sono impegnati nelle ricerche. Attendiamo gli accertamenti per dare definitiva conferma e poter restituire qualcosa ai famigliari. Per noi -conclude Gabrielli- sarebbe il completamento di una partecipazione al dolore di queste persone”.

Redazione

LEGGI ANCHE:
Costa Concordia, ricerca dispersi: prime immersioni dei sommozzatori