Letta da New York promette una “verifica di governo” entro il 4 ottobre

Enrico Letta (ARIS MESSINIS/AFP/Getty Images)

Enrico Letta non perde occasione per commentare le vicende di politica interna, nonostante il viaggio negli Stati Uniti. Proprio oggi, dopo il discorso tenuto ieri al Consiglio di Sicurezza dell’ONU, il premier ha voluto ribadire la sua linea e prendere parte alla discussione  sui recenti sviluppi e, in particolare, in relazione alla comunicazione del Pdl sul rischio dimissione dei ministri nel caso il Pd votasse la decadenza di Silvio Berlusconi.

Entro il prossimo 4 ottobre, in corrispondenza del rientro di Letta a Roma, si svolgerà, ha affermato il presidente del Consiglio, una “verifica di governo”. L’idea del politico del Pd è quella di proporre il rilancio dell’esecutivo attraverso la votazione di un documento programmatico che si concentri sulle azioni da svolgere nel futuro prossimo.

A riferire la notizia alla stampa sono state fonti parlamentari che hanno riportato l’esito di un confronto con il premier.

Il ministro con delega alle Infrastrutture, Maurizio Lupi, ha risposto a quanto detto da Letta eh ha dichiarato: “La sua forza e’ quella di essere sostenuta consapevolmente da un’alleanza eccezionale di due forze. Una verifica di questa forza  potrebbe essere utile”.

 

Redazione online