Fratello dell’ex presidente dell’Atalanta ucciso in un agguato

Auto dei Carabinieri (Getty Images)

Questa mattina è stato ucciso Gian Mario Ruggeri, di 44 anni, fratello dell’ex presidente dell’Atalanta Ivan Ruggeri, morto lo scorso 6 aprile.

Stando a quanto riportano le agenzie Ruggeri è stato ucciso a colpi di pistola, in un agguato in piena regola: gli assassini gli hanno sparato un colpo al torace e altri quattro colpi a bruciapelo mentre stava per entrare in una palestra, a Castelli Calepio, in via delle Cerese, verso le 9 del mattino.

Un omicidio che secondo le forze dell’ordine ha delle modalità che fanno pensare ad un regolamento di conti in quanto alcuni testimoni riferiscono che i sicari, con un casco integrale che copriva loro il volto, sono subito scappati in moto.

Sembra che in passato Ruggeri abbia avuto dei guai con la giustizia ed era stato coinvolto in un giro di false fatturazioni. Tuttavia, come riporta il giorno.it, non è ancora chiaro se il presunto giro di fatturazioni in cui era caduto nel 2000 insieme ad altri 14 imprenditori sia da associare al delitto di questa mattina.
Sulla vicenda è stata aperta un indagine dai carabinieri della zona, mentre a Castelli Calepio sono giunti alcuni famigliari della vittima e il sostituto procuratore titolare dell’indagine, Carmen Pugliese.

Redazione