Senato, civatiani pronti a gruppo autonomo con dissidenti M5S

Corradino Mineo (foto Sannita/licenza CC-BY-SA-3.0)
Corradino Mineo (foto Sannita/licenza CC-BY-SA-3.0)

I senatori del Partito Democratico facenti riferimento all’area guidata da Pippo Civati sono pronti ad aiutare eventualmente i dissidenti del Movimento 5 Stelle a rischio espulsione a costituire un gruppo autonomo a Palazzo Madama. Lo ha affermato all’agenzia Dire Corradino Mineo, ex direttore di Rainews24 e senatore vicino a Civati, affermando: “Da tempo alcuni di noi dialogano con questi senatori di cui abbiamo assoluto rispetto. Lo facciamo senza alcuno spirito di scouting o per questioni di piccolo cabotaggio. Lo facciamo per una questione di democrazia: perché non si possono vedere dei senatori trattati in questo modo”.

“Se questi senatori hanno bisogno di un aiuto a formare un gruppo autonomo noi siamo assolutamente disposti a farlo, non abbiamo nessun problema”, ha aggiunto Mineo, ricordando che da tempo alcuni senatori Pd, “ad esempio Walter Tocci, che mi siede accanto”, hanno aperto un canale con esponenti del Movimento 5 Stelle, alcuni dei quali “sono persone perbene e serissime. Ed è intollerabile che fino ad ora non si sia levato un moto di sostegno nei loro confronti. Noi non ci stiamo ad assistere allo spettacolo in forza del quale il 25 per cento degli elettori viene trascinato verso uno spirito di setta”.

Proprio oggi, Mineo era stato selezionato come “(ex) giornalista del giorno” nella ‘rubrica’ quotidiana del blog di Beppe Grillo, per queste affermazioni fatte dall’ex direttore di Rainews24: “Se una sinistra vuole ancora esistere, che smetta di piangere e guardi al futuro. Sfidi il premier sui diritti, la lotta alla corruzione, le proposte per stare in Europa. Ingaggi una lotta a morte, culturale e politica, contro Grillo e Casaleggio, che sono il peggior lascito di Berlusconi, gli untori che prima sguazzavano nel sogno liberista e, dopo la peste della crisi, si aggirano torvi promettendo l’apocalisse”.

Già nei giorni scorsi, intervenendo a Radio 24, Mineo aveva paventato l’ipotesi di un nuovo gruppo al Senato: “Uscire dal Pd è solo un’ipotesi. Ma potrebbe esserci la possibilità al Senato di creare il Nuovo Centrosinistra con noi civatiani, Sel e alcuni esponenti dei 5 Stelle”.

Redazione online