Direzione del Pd sul tema dell’adesione al Partito Socialista Europeo

Matteo Renzi (Getty images)
Matteo Renzi (Getty images)

Si è aperta poco dopo le 16h la Direzione del Partito Democratico presso l’Auletta dei gruppi, Palazzo dei gruppi della Camera dei Deputati che ha come tema all’ordine del giorno i rapporti con il Partito Socialista Europeo.
Alla direzione prende parte anche il segretario del Pd Matteo Renzi per la prima volta in veste di presidente del Consiglio.

Il premier Matteo Renzi ha incontrato a Palazzo Chigi il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz candidato del Pse alle elezioni europee di maggio.

“Mi piace considerare l’ingresso del Pd nel Pse come la prima tappa per costruire anche in Italia una sinistra riformista con una forte ispirazione europea, né tentata dal grillismo né dalla sinistra radicale”, ha detto il segretario del Psi, Riccardo Nencini.

Mentre Gianni Pittella, vicepresidente del Parlamento europeo auspica “che la Direzione dica di sì e spero che ci sia l’unanimità. Bisogna deideologgizzare questa scelta, che facciamo perché vogliamo contare per cambiare l’Europa”,
Pittella entrando nella sede del Pd ha poi sottolineato che l’adesione democratica al Pse è “un passaggio storico: da soli non ce la facciamo, contiamo poco, il Pd deve contare insieme ai socialisti per cambiare questa Europa che non va bene”.

“In Europa servono partiti europei forti e dobbimao essere coerenti con ciò che abbiamo sostenuto”, ha invece detto Federica Mogherini, neo incaricato ministro degli esteri che ricopre il ruolo di responsabile per l’Europa nella segreteria del PD.

Redazione