Commissione inchiesta Onu in Siria: tutte le parti commettono crimini

Siria (Getty Images)
Siria (Getty Images)

 

Carla del Ponte, membro della commissione d’inchiesta inviata dalle Nazioni Unite in Siria, ha parlato all’Ansa con toni preoccupati: secondo la delegata italiana per modalità e tipologia delle vittime i crimini perpetrati nel paese mediorientale sarebbero ben più gravi di quelli commessi nell’ex Jugoslavia.

In questi giorni l’intera commissione d’inchiesta è impegnata in incontri a porte chiuse nel sud della Turchia: gli interlocutori saranno di entrambe le fazioni e saranno ascoltate testimonianze di rifugiati siriani, dissidenti, membri del governo ad interim e oppositori in esilio. L’incarico per i commissari delle Nazioni Unite scadrà a Marzo ed il 5 del mese Paulo Sérgio Pinheiro, il brasiliano che ne è a capo, presenterà a Ginevra il rapporto conclusivo. La Del Ponte ha poi aggiunto: “In Siria non esistono buoni e cattivi, e tutte le parti commettono cirimini”.

 

Redazione