Disoccupazione. Shock di Renzi: “Subito il Jobs Act”

Matteo Renzi (Giorgio Cosulich/Getty Images)
Matteo Renzi (Giorgio Cosulich/Getty Images)

Dopo i dati sconfortanti pubblicati oggi da Istat in merito alla drammatica situazione occupazionale che interessa l’Italia, è intervenuto il neo premier, Matteo Renzi. Il sindaco di Firenze e presidente del Consiglio ha definito il profilo illustrato da Istat come “allucinante” ed ha garantito che il suo esecutivo si adopererà subito per l’introduzione del cosiddetto Jobs Act, la riforma del lavoro proposta dalla segreteria Renzi già prima dell’insediamento del nuovo governo.

Secondo Istat, l’Italia avrebbe perso tra il 2008 e il 2013 il nostro Paese 984 mila posti di lavoro e si trova al momento a scontare una situazione da record in negativo che vede i disoccupati raggiungere il 12, 9 % (a gennaio 2014) di coloro che sono in età da lavoro.

 

Redazione online