Aeronautica militare: 7 avvistamenti Ufo nel 2013 nei cieli italiani

Ufo (screen shto youtube)
Ufo (screen shto youtube)

Quello degli Ufo è tema molto discusso e al contempo appassionante che affascina anche i profani.
E così, si apprende da una recente pubblicazione intitolata “Ufo i dossier italiani” edito da Mursia, e redatto dai giornalisti Lao Petrilli e Vincenzo Sinapi che in base ai faldoni “declassificati” del Reparto generale sicurezza che si occupa di questa materia per la sicurezza del volo e nazionale, che nel 2013, ci sono stati ben 7 avvistamenti nei cieli italiani dell’Aeronautica militare.

In totale, si sono registrati 56 avvistamenti negli ultimi 4 anni tra cui 22 casi nel 2010, 17 avvistamenti nel 2011 e 10 nel 2012.

Come riporta l’Ansa nel 2013, il primo avvistamento è stato registrato a Roma all’inizio dell’anno: un tenente medico della riserva del’Esercito ha visto dal terrazzo di casa una ventina di “aeromobili luminosi ellissoidali” che viaggiano a “varia altezza, rotta e velocità”, verso lamezzanotte.
Secondo le notizie, il medico avrebbe osservato questo fenomeno per circa 50 minuti dopodiché gli Ufo sarebbero spariti.
L’altro avvistamento è avvenuto a San Giorgio Albanese, in provincia di Cosenza, il 12 maggio 2013: due uomini che erano in automobile hanno visto “un oggetto di forma romboidale di colore scuro, sospeso a circa 50 metri d’altezza” che si sarebbe poi posato a terra provocando “un incendio di sterpaglie”.
Altro avvistamento, il 25 maggio, nel quartiere Apparizione di Genova: un testimone riferisce di aver visto due luci “apparentemente della grandezza di quelle delle lampare” alle quali se ne sono aggiunte altre quattro, che davano “l’impressione che stessero scrutando con attenzione e prudenza il mare”.
E ancora: a Chiesa in Valmalenco nella provincia di Sondrio dove si erano già avvistati dei “dischi volanti” un ristoratore avrebbe visto un oggetto grosso e veloce che emanava una luce arancione soffusa che sembrava fluttuare come un palloncino al vento, ma procedeva con intelligenza propria. L’oggetto afferma il risotratore è poi svanito con un bagliore rosso.
Gli stessi carabinieri che hanno trascritto la testimonianza erano stato protagonisti di un avvistamento simile nell’agosto del 2012: in questo caso, un sottufficiale ha visto l’oggetto insieme ai suoi due figli.

L’estate scorsa, il 15 agosto, è stato avvistato un Ufo a Marino, nella periferia di Roma mentre un altro clamoroso avvistamento è stato registrato il 31 agosto a Spino D’Adda i provincia di Cremona, dove un ragazzo ha visto dalla terrazza della sua casa una flottiglia di oggetti volanti.

Poco dopo, il 9 settembre, a Soncino, sempre nel provincia di Cremona, è stato registrato l’ultimo avvistamento del 2013: anche in questo si tratta di un testimone attendibile. Infatti, un ingegnere dichiara di aver visto un “oggetto a delta” che “sembrava composto da più elementi in formazione precisa”.

Redazione