Facebook Scandalo: ecco l’incredibile vicenda che ha come protagonista Mark Zuckerberg

    Schermata 2014-03-01 alle 15.15.13

    Si chiama Khalil Shreateh ed oggi è diventato una star mondiale: è riuscito a violare la privacy di Mark Zuckerberg, entrando nel suo profilo Facebook e scrivendo anche un messaggio pubblico sulla sua bacheca.

    Khalil spiega di aver tentato più volte di segnalare questo problema al team di Facebook, che inoltre mette in palio 500 euro per ogni utente che riesca a scovare un bug, ma non è stato mai preso in considerazione, e così ha deciso di mettere in pratica l’errore da lui scoperto su uno dei profili più serrati di Facebook, ovvero quello del suo creatore, Mark Zuckerberg. Khalil, una volta riuscito ad impossessarsi del profilo di Zuck, ha pubblicato un messaggio sulla sua bacheca: ”Mi dispiace per aver infranto la tua privacy”.

    A quanto pare, però, il team di Facebook non ha mandato giù il gesto, bannando subito l’account di Khalil per violazione dei termini di Facebook e, fortunatamente, c’è chi ha però deciso di dargli una ricompensa, Marc Maiffret, chief technology officer di sicurezza informatica della BeyondTrust, il quale ha organizzato una colletta online già arrivata alla cifra di 12 mila dollari.