Provincia di Brescia: imprenditore edile suicida, senza lavoro da mesi

Suicidio
Suicidio

 

Un imprenditore di 42 anni di Travagliato, paese in provincia di Brescia, si è impiccato oggi in casa propria: l’uomo viveva in condizioni economiche disperate, e la sua attività di costruzioni non gli forniva lavoro da mesi.

Per questo, nelle scorse settimane aveva anche cercato di derubare goffamente un benzinaio della sua zona: poiché lo conoscevano tutti, l’imprenditore era stato facilmente individuato ed era stato arrestato dai Carabinieri. Condannato agli arresti domiciliari, oggi ha preso la tragica decisione di togliersi la vita. La vittima era padre di tre figlie adolescenti.

 

Redazione