Finale Masterchef: vince Federico Ferrero, +57% di share dall’anno scorso

Masterchef (screen shot youtube)
Masterchef (screen shot youtube)

La finale di Masterchef di ieri sera, in diretta su Sky Uno, ha decretato dopo una lunga attesa il vincitore: è Federico Ferrero, il medico piemontese. Dati di ascolto molto sopra la media per una pay tv, con le due puntate di chiusura che hanno registrato una media del 4% di share (1.421.815 spettatori). In generale, l’intera serie ha collezionato una media di ascolti superiore al milione di spettatori, registrando un netto +57% rispetto alla passata edizione.

Anche sui social network, in particolare Twitter, Masterchef ha riscosso grande successo, scalando la lista dei trending topic e ricevendo centinaia di migliaia di commenti. Non particolarmente positivi, però, quelli riferiti alla proclamazione in diretta del vincitore, che secondo gli utenti del web è stata un’innovazione non riuscita: qualcuno ha criticato la decisione di far attendere tre mesi ai concorrenti prima di sapere il risultato finale, qualcun altro è rimasto semplicemente deluso dal ritmo di quest’ultima parte, durante la quale gli chef-giudici-presentatori non si trovavano particolarmente a loro agio, per ovvie ragioni per le quali ci sentiamo di scusarli. Non sarebbe folle l’idea, lanciata da qualche utente, di ingaggiare un presentatore per levare dalle spalle dei tre giudici l’intero peso della conduzione.

Tant’è che i picchi di ascolto si sono registrati proprio nell’ultima fase della trasmissione, con lo share a toccare il 6% e il picco del 7,23% al momento della proclamazione. Molto più degno di nota per lo spettacolo offerto, però, è stato il duello finale tra Almo e Federico. Enrica, forse la meno “masterchef” dei tre, è stata eliminata al termine del primo dei due episodi conclusivi: le è stato fatale un piatto, la “trippa risottata”, originario della Basilicata. Almo e Federico sono invece arrivati alla finale, in una sfida dedicata alle osterie tradizionali italiane, battendo la concorrente toscana rispettivamente con “sarde in saòr” e “tortelli di zucca al burro e parmigiano”.

Nel duello che ha decretato il vincitore, Almo e Federico si sono scontrati ad altissimo livello: i giudici hanno scelto tre piatti da due menù che ciascuno dei concorrenti ha proposto loro. Ognuno ha potuto scegliere un sous-chef tra gli ex compagni che lo assistesse nella preparazione di tutte le portate, anche perché è da segnalare un dettaglio non da poco: i due concorrenti dovevano cucinare per i giudici e per tutti gli ex-colleghi nella cucina di Masterchef, e venivano giudicati per la qualità dei piatti ma anche per il servizio.

I tre piatti assegnati ad Almo sono stati: “Fregola sarda in guazzetto di frutti di mare”, “Petto d’anatra con salsa di ciliegie e foie gras” e “Budino di fragola con fragole caramellate al pepe bianco e pepe di Sichuan”.

A Federico sono stati richiesti: “Gamberi di Oneglia all’aglio rosso e fagiolina del Trasimeno”, “Polpo all’orientale”, “Composta di limoni di Amalfi con crema allo yogurt, menta e basilico”.

I due concorrenti hanno scelto di cucinare con Enrica, che assisteva Almo, ed Eleonora, che invece aiutava Federico. Una menzione speciale da parte di Barbieri, Cracco e Bastianich per i due piatti che hanno decretato la vittoria definitiva del medico di Torino: “Polpo alla orientale” e “Composta di limoni di Amalfi con crema allo yogurt, menta e basilico”.

 

Redazione