Pistorius: ex compagna ricorda che l’atleta dormiva con una pistola vicino al letto

Pistorius in tribunale (Antoine de Ras/AFP/Getty Images)
Pistorius in tribunale (Antoine de Ras/AFP/Getty Images)

Nel quinto giorno del processo ad Oscar Pistorius che si è aperto lo scorso 3 marzo a Pretoria, in Sud Africa nel quale il velocista è accusato di aver ucciso la propria fidanzata, Reeva Steenkam, il giorno di San Valentino dello scorso anno, si è rivelata molto pertinente la dchiarazione dell’ex fidanzata del corridore.

Infatti, si apprende che Samantha Taylor, l’ex compagna di Pistorius ha riferito ai giudici che “Oscar dormiva con una pistola sul comodino” oppure sul pavimento posta al fianco delle sue protesi.

La donna ha anche ricordato che un giorno in cui era in macchina con Pistrius questo si arrabbiò per essere rimasto bloccato nel traffico tanto che sparò un colpo attraverso il tettuccio dell’auto: “Poi si mise a ridere”, ha affermato la Taylor.

La donna ha ricorda la sua storia sentimentale con Pistorius che dichaira aver consciuto quando aveva 17 anni e che la loro relazione terminò il 4 novembre del 2012 quando lui la “tradì” con Reeva, portandola ad un evento sportivo.
L’avvocato difensore dell’atleta, Barry Roux, ha però evidenziato nel controinterrogatorio che la relazione tra Pistorius e la Taylor terminò prima che l’atleta incontrasse Reeva a testimonianza di alcune mail che la donna avrebbe mandato a Pistorius e il cui contenuto dimostrere che la relazione tra i due finì prima che Reeva entrasse nella vita di Pistorius.

Redazione

LEGGI ANCHE:
Processo Pistorius. Testimone denuncia minacce telefoniche
Tv mostra volto di un testimone, sospeso processo a Pistorius
Pretoria. Oscar Pistorius si dichiara innocente
Oscar Pistorius, inizia oggi il processo all’atleta sudafricano per l’omicidio di Reeva Steenkamp