Schumacher, arrivano buone notizie da Grenoble

Michael Schumacher (getty images)
Michael Schumacher (getty images)

 

Notizia importante riferita da La Gazzetta dello Sport quest’oggi sulle condizioni di Michael Schumacher, dal 29 dicembre in coma dopo l’incidente sciistico sulle Alpi francesi. La ‘rosea’ parla di netto miglioramento delle sue condizioni. Schumi, per esempio, respira adesso anche da solo, e non solamente aiutato dalle macchine. Tre settimane fa si è tentato un nuovo risveglio e a Michael sono stati tolti gli apparecchi per la respirazione. Ebbene, il pilota tedesco ha reagito bene e ora respira autonomamente. Non solo. Reagisce anche a dei piccoli imput che gli vengono fatti. I medici gli aprono gli occhi, provano a smuoverlo un pò, e una piccola reazione c’è. E poi c’è sempre la moglie Corinna al suo fianco che gli parla e gli sussurra parole. A trovarlo arrivano spesso anche Jean Todt e Ross Brawn, che alla Ferrari sono stati gli artefici dei successi di Schumacher. E anche loro provano a stimolarlo anche con dei suoni che lo riportano in pista, quando era un pilota.

La sua portavoce, Sabine Kehm, intercettata a Ginevra, ha confermato i miglioramenti: ”Michael è fuori pericolo? Diciamo di sì, ma le sue condizioni sono gravi e quindi è impegnativo sostenere che tutti i rischi siano scongiurati. Ma è chiaro che il suo stato non è più così delicato come in un primo momento”.

Nessuno può dire se, e quando, Schumi si risveglierà. Potrebbe volerci ancora molto tempo, ma anche poco. Ma intanto è vivo e questa è la cosa più importante.

Redazione online