Sochi: delegati Francia, Gb e Usa boicottano cerimonia d’apertura Paralimpiadi

 

 

Cerimonia di chiusura Sochi 2014 (getty images)
Cerimonia di chiusura Sochi 2014 (getty images)

 

 

I contatti telefonici tra Obama e Putin non sembrano far decrescere la tensione diplomatica internazionale nei confronti della Russia. Gli Stati Uniti, annunciando sanzioni per i cittadini ucraini e russi che si fossero resi complici dei massacri di queste settimane, hanno ritirato l’invio della delegazione governativa alla cerimonia d’inaugurazione delle Paralimpiadi di Sochi. A questa decisione si sono accodati anche Gran Bretagna e Francia, nel tentativo, con questo boicottaggio, di dare un segnale forte alle ingerenze di Mosca in Ucraina.

La spedizione proveniente da Kiev, invece, non ha voluto alimentare i dissapori con la Russia, perciò parteciperà regolarmente alla sfilata di apertura, “ma se succede quello che noi tutti temiamo, lasceremo i giochi” avrebbe detto Valeri Sushkevich, capo del comitato paralimpico ucraino, alla tv russa Dozhd.

Redazione