Turchia: il premier minaccia chiusura di Facebook e Youtube

Recep Tayyip Erdogan (Getty Images)
Recep Tayyip Erdogan (Getty Images)

Il premier turco Recep Tayyip Erdogan nell’ambito di un’intervista televisiva mandata in onda dalle televisioni Haber e Atv ha minacciato di vietare l’accesso a Facebook e Youtube in Turchia dopo le elezioni amministrative programmate il 30 marzo.

Una decisione scaturita dopo lo scandalo corruzione che dal mese di dicembre ad oggi ha investito sia il premier che alcuni famigliari di altre cariche dello Stato portando all’arresto dei figli di tre ministri ed emerso attraverso delle intercettazioni telefoniche diffuse anche dalle rete.

“Siamo determinati su questa questione. Non lasceremo il paese in balia di YouTube e Facebook” ha detto Erdogan sottolineando che saranno intrapresi dei “provvedimenti, tra i quali la chiusura” dei due siti che sono stati messi al bando per anni in Turchia e recentemente sbloccati dalle autorità.

Lo stesso premier fu al centro di alcune intercettazioni diffuse da Youtube e che riferivano di una serie di telefonate intercorse tra Erdogan e suo figlio Bilal al quale il premier chiedeva di “azzerare” un somma di denaro nascosta in varie abitazioni.

Redazione