Congresso di FdI-An, Giorgia Meloni eletta presidente: “Fuori dall’euro”

Giorgia Meloni (Getty Images)
Giorgia Meloni (Getty Images)

Riparte da Fiuggi la nuova Alleanza Nazionale, o meglio ‘Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale’, il movimento della destra moderata fondato dagli ex ministri Giorgia Meloni e Ignazio La Russa, oltre che da Guido Crosetto, che ha deciso di riappropriarsi di quel nome scomparso dopo la fusione con Forza Italia che diede vita al Pdl. Presidente del nuovo movimento è stata eletta la combattiva ex ministro delle Politiche Giovanili, che ha subito precisato: “Non torniamo ad Alleanza Nazionale, ma qui oggi celebriamo la ripartenza da Alleanza Nazionale intesa come partito-polo”.

La Meloni ha poi attaccato sulla moneta unica: “Finora mi avete sempre sentito dire parole di prudenza ma di fronte alla sorda Germania, penso sia arrivato il momento di dire all’Europa che l’Italia deve uscire dall’euro. Ci diranno che siamo populisti? Chi se ne importa. Meglio populisti che servi”. E a Gianfranco Fini, che aveva definito i leader di Fdi-An “bambini cresciuti, e viziati, che vogliono imitare i fratelli maggiori senza capire che le condizioni in cui si trovano sono completamente diverse”, la Meloni ha replicato: “Ieri è successo qualcosa e non mi spiego il suo astio per chi cerca di costruire qualcosa che a lui non interessa più”.

Poi sulla possibilità che Matteo Renzi vada a incontrare Angela Merkel il prossimo 17 marzo, giornata in cui si celebra l’Unità d’Italia, la Meloni strappa il più sentito degli applausi dei delegati, ammonendo: “Non ti azzardare per il tuo inchino alla Schettino a scegliere quella data. Devi scegliere un’altra data, l’otto settembre”. Toni duri, dunque, in vista delle Europee, anche all’interno di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, che si schiera in maniera decisa col fronte degli euroscettici e che grazie alle recenti prese di posizione è ormai vicina alla soglia del 3%.

Redazione online