Samp rimonta da poker. Livorno choc nella ripresa. Le pagelle

Sinisa Mihajlovic (getty images)
Sinisa Mihajlovic (getty images)

Strepitosa rimonta della Sampdoria di Mihjlovic, che batte 4-2 il Livorno ed ipoteca la salvezza a undici giornate dalla fine. Per i blucerchiati è la settima vittoria (su 15 partite) della sua gestione. Inizio da dimenticare per i blucerchiati: Mbaye, fra il 19′ e il 27′ mette a segno i suoi primi gol in A. In avvio di ripresa cambia tutto:Krsticic accorcia (49′), un autogol di Ceccherini regala il pari. La Samp è una furia: Okaka sorpassa al 68′, poi Gabbiadinichiude tutto (75′).

 

 

Sampdoria-Livorno 4-2 (0-2). Sampdoria (4-2-3-1): Da Costa 5.5, De Silvestri 4.5 (1’st Fornasier 6), Gastaldello 6, Mustafi 6, Regini 5.5, Palombo 6.5, Obiang 5 (1’st Krsticic 6.5), Gabbiadini 6.5, Soriano 6.5, Eder 5.5, Okaka 7.5 (33′ st Maxi Lopez sv). (30 Fiorillo, 3 Costa, 4 Salamon, 5 Renan, 12 Sansone, 15 Wszolek, 77 Sestu, 13 Berardi, 22 Bjarnason) All. Mihajlovic 6.5 Livorno (3-5-2): Bardi 6, Ceccherini 5 (13′ st Coda 5.5), Emerson 5, Castellini 5 (36’st Piccini 6), Mbaye 7, Benassi 6, Biagianti 6 (25′ st Emeghara 5), Greco 6, Mesbah 5, Belfodil 5, Paulinho 6 (22 Anania, 37 Aldegani, 3 Gemiti, 14 Mosquera, 29 Borja, 33 Valentini, 41 Duncan, 77 Rinaudo) All. Di Carlo 5,5 Arbitro: Giacomelli di Trieste 6 Reti: pt, 19′, 27′ Mbaye; st, 4′ Krsticic, 8′ Ceccherini (autorete), 23′ Okaka, 30′ Gabbiadini. Angoli: 12 a 4 per la Sampdoria Recupero: 1′ e 2′ Ammoniti: Biagianti, Greco e Soriano per gioco scorretto; De Silvestri per comportamento non regolamentare. Spettatori: 20.000