Cuba: morta Melba Hernandez, l’eroina della rivoluzione

Melba Hernandez (screen shot youtube)
Melba Hernandez (screen shot youtube)

E’ morta all’età di 92 anni a causa di alcune complicanze legate al diabete di cui soffriva da molti anni: lei è Melba Hernandez, l’eroina della rivoluzione cubana che era una delle due uniche donne che accompagnavano Fidel Castro nelle sue prime imprese nel 1953.
La Hernandez contribuì alla fondazione del Partito Comunista di Cuba ed è stata ambasciatore in Vietnam e Cambogia.

Melba Hernandez, avocato di formazione, con Hayde Santamaria sono state le due prime donne ad affiancare Castro nella sua lotta contro la dittatura di Fulgencio Batista. Entrambi il 26 luglio del 1953, presero parte all’assalto della caserma Moncada a Santiago de Cuba e furono arrestate dopo il fallimento dell’iniziative. Successivamente Hernandez e Santamaria furono liberate nel 1954.
Dal Messico, partecipò anche nella preparazione della spedizione del 1956 a bordo della Granma con la quale fu avviata la campagna decisiva della guerriglia che portò alla vittoria.

“Con profondo dolore, la direzione del Partito e dello Stato informano che l’eroina Melba Hernandez Moncada Rodriguez è morta la notte scorsa a seguito di complicanze associate al diabete di cui soffriva da molti anni”, riporta il quotidiano ufficiale Granma sottolineando che la Hernandez ha espresso la volontà di essere cremata e che i suoi resti siano sparsi nel cimitero di Santa Ifigenia a Santiago de Cuba, dove si trovano le tombe degli altri caduti dell’assalto alla Moncada. .
Redazione