Mercato della casa ancora in calo, -9,2% nel 2013

Una casa a Roma (Getty Images)
Una casa a Roma (Getty Images)

Parlando di mercato della casa, si può dire che la crisi è talmente senza sbocchi che siamo tornati ai livelli di vent’anni; questo quanto emerge dai dati diffusi dall’Osservatorio del mercato immobiliare Omi dell’Agenzie delle entrate, che sottolineano come le compravendite lo scorso anno siano state poco più di 400mila, circa il 9,2% in meno rispetto al 2012, ma soprattutto agli stessi livelli del 1985.

Secondo gli stessi dati, gli acquisti con mutuo ipotecario sono calati del 7,7%, mentre i mutui sono complessivamente di circa 17,5 miliardi di euro, vale a dire oltre il 10% in meno rispetto al 2012. In calo anche il capitale medio prestato per unità abitativa, mentre meno sensibile è il calo del tasso di interesse medio, giunto al 3,94%. Cala anche il costo della rata media, passata da 720 a 682 euro.

Diminuiscono in generale le compravendite del mercato immobiliare italiano, anche se la caduta passa dal -24,8% del 2012 ad “appena” il -8,9% dello scorso anno.

Redazione online