Milan, Galliani: “A Madrid è difficile come a Monaco nel 2007”

Adriano Galliani (Getty Images)
Adriano Galliani (Getty Images)

 

Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti presenti all’aeroporto di Malpensa poco prima della partenza della squadra rossonera per Madrid, dove domani sera sfiderà l’Atletico nel ritorno degli ottavi di Champions League.
Queste le sue parole sulla partita: “Era difficile anche nel 2007 quando pareggiammo 2-2 col Bayern e andammo a vincere a Monaco con gol di Seedorf e Inzaghi. Andiamo a Madrid per provarci, ci sarà da battagliare e combattere per batterli. Questa sera andrò a cena con Florentino Perez e Ancelotti e gli chiederò come si fa a battere l’Atletico. Spero di tornare da Madrid con la qualificazione. Dobbiamo riscattarci a Madrid. Recuperiamo diversi giocatori, abbiamo quasi tutti disponibili, a parte i lungodegenti abbiamo recuperato tutti. L’infermeria è quasi vuota e affrontiamo l’Atletico Madrid nelle migliori condizioni“.

Su Balotelli e Kakà ha detto: “Supermario ha un pochino di dolore com’è normale, ma credo che possa conviverci. Kakà può tornare Kakà in notti come queste? Speriamo, Kakà e tutti gli altri“.

Galliani si è così espresso sulla situazione di classifica in campionato del Milan: “Non ci poniamo in nessuna condizione, stiamo cercando di fare il meglio per arrivare più in alto possibile, nessuno snobba l’Europa League, assolutamente. Fa male vedere che la Juventus ha il doppio dei nostri punti, certamente. E’ un’annata così. La Juve ha fatto due settimi posti prima di vincere due scudetti, l’Inter è fuori dalle coppe da tanto tempo, la Roma per diversi anni non ha giocato la Champions, la Fiorentina non la gioca da cinque anni. Succede, quest’anno purtroppo sta succedendo a noi. Speriamo di fare un bel finale di stagione, ma succede a tutti di non fare un’annata senza coppe europee

Matteo Bellan