Cinema – “Il mistero di Dante”: intervista a Louis Nero

Louis Nero Regista_2

È uscito nelle sale italiane il 14 febbraio 2014, “Il mistero di Dante”, l’ultimo film di Louis Nero che rivela i segreti che si celano dietro a una tra le più importanti figure della nostra storia. La pellicola omaggia il gruppo iniziatico fiorentino del quale il sommo poeta faceva parte: “I Fedeli D’Amore”.  A raccontare Dante, troviamo i Premi Oscar F. Murray Abraham e Taylor Hackford, il maestro Franco Zeffirelli e ancora Valerio Massimo Manfredi, Gabriele La Porta, Roberto Giacobbo, S.E. Mons. Agostino Marchetto, Rabbino Capo Riccardo Di Segni, Shaykh’ Abd Al Wahid Pallavicini, Silvano Agosti, Christopher Vogler, Massimo Introvigne, Gran Maestro Luigi Pruneti, Sommo Sacerdote Emilio Attinà, Giancarlo Guerreri, Marcello Vicchio, Carlo Saccone, Aurora Di Stefano, Mamadou Dioume, Imam Yahia Pallavicini e gli attori Diana Dell’Erba, Diego Casale, Elena Presti. Oggi, il regista Louis Nero ci svela i retroscena del film e alcune curiosità.

Come è nata l’idea del film?

Un film del genere richiede molta preparazione, mi sono documentato per molto tempo prima di affrontare la sceneggiatura. Quando ho iniziato le riprese credevo di sapere tutto su Dante, ma subito il destino mi ha fatto capire che il mio lavoro era appena iniziato ed i vari incontri che ho fatto durante le riprese, quelli si che veramente mi hanno cambiato il modo di pensare. Il cinema è bello viverlo non solo limitarsi a farlo.

Come hai scelto F. Murray Abraham? Il cast è molto ricco e variegato. Hanno aderito subito tutti con trasporto nei confronti dell’iniziativa?

Lavorare con personaggi del genere è una gioia che ti fa capire quanto hai ancora da imparare. Mi sono trovato molto bene.  Abbiamo subito condiviso il disegno del film, perché tutti e tre siamo stati catturai dal messaggio più importante di Dante. Conosci te stesso è conoscerai la Verità.

Sarà portato in giro per le scuole?

Sì, il film ha un progetto scuole che tende a sensibilizzare i ragazzi a cercare con le proprie forze i vari aspetti dell’opera di Dante. Cercando di mostrare Dante sotto un aspetto più coinvolgente ed interessante per le nuove generazioni.

Nel mese di marzo in quali cinema sarà proiettato?

Abbiamo tutta una serie di iniziative che si aggiornano andando avanti Per saperne di più, potete cliccare qui.

Progetti futuri?   

Spero di potermi confrontare con un nuovo viaggio esoterico esplorando i vicoli sotterranei della Torino Magica.

Silvia Casini per DirettaNews.it