Milan, Seedorf: ”Triste uscire dalla Champions. Non siamo riusciti a reagire”

Clarence Seedorf (getty images)
Clarence Seedorf (getty images)

 

Il Milan è fuori dalla Champions League. Non è riuscito il miracolo alla squadra di Seedorf nel ritorno degli ottavi di finale contro l’Atletico Madrid. 4-1 il punteggio finale, con i rossoneri che sono rimasti in partita per poco tempo, almeno fino al 2-1 di Arda Turan. Dopo quel gol, la squadra non ci ha più creduto ed è crollata.

Ecco le parole di Seedorf a fine partita: ”La squadra psicologicamente fa fatica a reagire quando va sotto e per troppo tempo ha dovuto rincorrere – riporta Sportmediaset -. La Champions era un obiettivo importante, avevamo fatto una buona prima partita, nel primo tempo ce la potevamo giocare. Quando si perde c’è amarezza, uscire dalla Champions è sempre molto triste, sono qui per cercare di tirarli su, continuare a farli lavorare come hanno fatto fino adesso, giocare col Parma con lo spirito di chi vuole rifarsi. La condizione fisica? Le condizioni fisiche che ho trovato non erano ottimali, ma rincorrendo dall’inizio del campionato hanno fatto il triplo della fatica degli altri. Se mi aspettavo di più da Balotelli? Speriamo sempre che possa fare belle partite, ma la squadra nel secondo tempo non ha più prodotto una certa grinta. Sempre convinto della scelta di essere tornato al Milan? Assolutamente, ho un rapporto fantastico col presidente. Galliani, Barbara e la società stanno cercando di ricostruire quello che si è un po’ perso. Pensiamo al futuro e cerchiamo di fare il nostro meglio fino a fine stagione”.

Marco Orrù