Tristan Da Cuhna: lavorare ai confini del mondo

Vita su Tristan da Cunha nel 1961, poco prima dell'eruzione
(Photo by Central Press/Getty Images)

Il Governo di Tristan da Cunha cerca insegnanti di inglese, matematica e scienze. Piccolo particolare, l’isola in questione è la principale di un remoto arcipelago atlantico, distante 2.431 km da Città del Capo e 3.415 km da Montevideo, ed è priva di porti ed aeroporti: forse il luogo abitato più sperduto al mondo. Basti pensare che dal 1520,  anno del primo sbarco sull’isola,  non ci si stabilì nessuno fino al 1811, quando il pirata Jonathan Lambert la dichiarò sua residenza. Data la posizione e l’isolamento dal resto del mondo (internet e la televisione sono arrivati recentemente e la stazione radio costruita nel 1922 non fu mai usata perchè gli abitanti credevano attirasse i fulmini), la ricerca di insegnanti non ha mai avuto fortuna: la prima offerta di lavoro risale al 1834, quando il governatore William Glass chiese, senza successo, al suo omologo di Città del Capo una coppia di maestri. Oggi, l’ennesima ricerca. Per chi ama l’isolamento, vivere con poche persone (quasi 300 abitanti) e dormire all’ombra di un vulcano (dal 1961 al 63 le sue eruzioni costrinsero la popolazione lontano dall’arcipelago), rispondere all’annuncio sarà un piacere.

L. B.