Ecco quanto guadagnano i dirigenti della CGIL

Italian General Confederation of Labour union (CGIL) leader Susanna Camusso talks to demonstrators during a rally organised by the union on October 25, 2014 in central Rome as part of a nationwide protest called to protest Prime Minister Matteo Renzi's plans to overhaul the labour market. AFP PHOTO/ Filippo MONTEFORTE (Photo credit should read FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Il leader CGIL Susanna Camusso (FILIPPO MONTEFORTE/Getty Images)

Dopo lo tsnunami che questa estate ha travolto la Cisl a seguito della polemica per i mega stipendi recepiti da alcuni dirigenti, la Cgil gioca la carta della trasparenza. Nino Baseotto, segretario confederale dell’organizzazione, durante la Conferenza di organizzazione Cgil, ha rivelato che il segretario generale Susanna Camusso riceve 3.850 euro netti al mese mentre i segretari nazionali portano a casa intorno ai 2.800 euro; inoltre, tutti gli stipendi non avrebbero visto adeguamenti salariali dal 2008.  Baseotto ha inoltre parlato di sobrietà di chi lavora per la sigla sindacale, alla quale non apparterrebbero stipendi stratosferici. Ora, bisogna vedere se questa operazione trasparenza, riconquisti anche iscritti; sembra che i lavoratori abbiano, in generale, meno fiducia nei vari sindacati.

L. B.