Parte un colpo accidentale, cane uccide il cacciatore

Battuta di caccia (Sandra Mu/Getty Images)
Battuta di caccia (Sandra Mu/Getty Images)

Tragico incidente durante una battuta di caccia alla lepre nella cittadina russa di Perm: tre cacciatori hanno deciso di prendere una pausa per mangiare, poggiando per terra i fucili, uno dei quali senza sicura. Sentendo odore di cibo, un segugio russo di nome Karat si è messo a saltare davanti al suo padrone, premendo inavvertitamente il grilletto. E’ morto così il 35enne Valerij Solomatov, nipote del proprietario dell’arma.

Subito dopo l’incidente, la moglie del defunto, avvertita dalla polizia dell’accaduto e distrutta dal dolore per la perdita improvvisa del congiunto, si è rifiutata di fare entrare nell’abitazione il cane assassino, che è invece stato preso in cura, almeno provvisoriamente, dai parenti dell’uomo ucciso, i quali – molto più razionalmente – hanno constatato che si è trattato purtroppo solo di una tragica fatalità.

GM